7.4 C
Ravenna
29 Novembre 2022
Spettacolo

Mingardi & Bellavista, i “suoni e le parole” di due big incantano l’anfiteatro di Brisighella

Così tanta gente nell’Anfiteatro Spada di Brisighella non si vedeva da tempo. E del resto, il programma del Festival “I suoni e le parole” era più che intrigante: da una parte l’idolo di casa, il pianista-baritono Raffaello Bellavista, e dall’altra Andrea Mingardi, monumento vivente della musica italiana d’autore.

E’ stato il loro inedito duetto a riempire un teatro stracolmo, dove il pubblico – spigolando tra musica e parole – si è divertito e commosso, restando ipnotizzato da uno spettacolo farcito di colpi di scena, di evergreen e di esibizioni mai viste.

Malgrado gli 82 anni, Mingardi ieri sera si è presentato sul palco con un’energia da annichilire molti rocker o rapper contemporanei e con una capacità affabulatoria che ha trasportato il pubblico negli anni e nei ricordi di quello che siamo stati e che non saremo più. Al resto ha pensato l’impeto dirompente del pianista-baritono Raffaello Bellavista che, nella “sua” Brisighella, ha regalato due interpretazioni entusiasmanti – “Caruso” e “Sogno” – confermandosi un interprete solido e geniale, ma anche uno sperimentatore coraggioso e dallo sconfinato talento.

Post correlati

CENERENTOLA 24: CIRO FLORIO ARRIVA SU REAL TIME PER REALIZZARE I DESIDERI DI BELLEZZA

Francesco Russo

Azora Rais – in una foto tutta la sua bellezza rarissima

Giulio Strocchi

Angelica Montali, la donna del pallone

Giulio Strocchi

Lascia un commento

WordPress Cookie Plugin by Real Cookie Banner