17.4 C
Ravenna
30 Settembre 2022
Spettacolo

Eva Henger: tornerò a camminare tra 3 mesi

Eva Henger: tornerò a camminare tra 3 mesi

Eva Henger ha vissuto ore drammatiche in seguito all’l’incidente stradale avvenuto lo scorso 29 aprile in Ungheria. Con lei, a rimanere coinvolto, anche il marito, Massimiliano Caroletti, di 52 anni. La 49enne, è stata trasportata urgentemente, in aeroambulanza, all’ospedale di Gyor. Il marito, invece, in un’altra struttura, a chilometri di distanza. Ora, però, sono tornati entrambi in Italia. Dalla clinica dei Parioli, a Roma, in cui è ricoverata, l’ex moglie di Riccardo Schicchi ha acconsentito di collegarsi in studio con Barbara D’Urso. Dal suo letto, l’attrice ha parlato di quella che poteva trasformarsi in una vera tragedia. Lei e il marito sono vivi ma la strada per tornare in salute è ancora lunga. L’attrice sa bene di aver rischiato tanto… 

HA RISCHIATO TANTO, ANCHE DOPO L’INCIDENTE

Non solo l’incidente… subito dopo il primo intervento d’emergenza a Gyor, il braccio di Eva stava andando in setticemia. «Mi hanno dovuto operare il braccio due volte, ho rischiato grosso, tantissimo, oltre a tutto quel che mi è successo con l’incidente, perché avevo la mano completamente nera, ho avuto tanta paura. Qui in Italia mi hanno fatto tantissimi accertamenti che lì, purtroppo, non mi hanno fatto». La Henger, che porta al polso un rosario, ricorda perfettamente tutti i momenti di quel momento tragico. Ricorda la sua disperazione e il fatto di essere stata portata per la prima volta in sala operatoria alle 3 di notte. Senza dirle cosa stava succedendo. «Il giorno dopo mi hanno dovuto ripulire perché avevo ancora la ferita aperta. Era colpa di una cannula che mi avevano messo e che ha iniziato a farmi malissimo – racconta ancora Eva – Hanno visto che c’era un’infiammazione dove avevano applicato la garza, ma anziché ripulire tutto hanno stretto ancora di più, peggiorando la situazione».

3 MESI PRIMA DI TORNARE A CAMMINARE

Eva, stando a quanto riportato dal dottor Lorenzetti, ha avuto un trauma molto importante, ben più complesso di quanto fosse immaginabile all’inizio. Ha un versamento nei polmoni e un altro piccolo attorno al cuore. L’unico intervento vero sarà relativo al piede, ma solo quando si sarà stabilizzata. Il suo, continua il medico, sarà un percorso molto lungo. Almeno tre mesi per poter camminare autonomamente.

LA SUA UNICA GIOIA

Eva Henger tira un sospiro di sollievo solo pensando ai figli: Mercedesz, Riccardino e Jennifer. La più piccola, la 13enne avuta da Caroletti, per fortuna non era in macchina con loro. «All’inizio mi sentivo in colpa per averla lasciata a casa, ma non portare mia figlia Jennifer con me è stata la prima sensazione di quel giorno e per fortuna non è venuta con noi». Il sorriso torna anche parlando della primogenita, Mercedesz, attualmente impegnata a “L’isola dei Famosi”. La 30enne è stata fortemente criticata per aver scelto di partecipare comunque, nonostante le condizioni della madre. La bionda influencer e modella, infatti, è entrata nel cast in corso d’opera e il suo arrivo in Honduras ha coinciso proprio con l’incidente. In molti, quindi, l’hanno attaccata dicendo che avrebbe potuto benissimo rifiutare. Eva, a tal proposito, con le lacrime agli occhi, ci tiene a precisare: «A me dispiace perché questa sua esperienza era già fissata, il mio incidente è venuto dopo. Io riesco a rovinare anche questo”.

PREFERISCE VEDERE LA FIGLIA IN TV CHE A PIANGERE CON LEI

Lei – continua – afferma che le persone sbagliano a giudicare così la figlia. Critiche, forse, frutto, anche, di un rapporto madre/figlia che recentemente si era un po’ appannato. Con beghe familiari confidate spesso a favore di telecamera. Nessuno ha mai calcolato, però, quanto sia immenso l’amore che lega le due donne. La Henger, infatti, precisa anche un’altra cosa: «Le ho detto io di non tornare. Nessuno deve rinunciare a una cosa bella per sé. A me fa più piacere vederla lì, almeno mi fa compagnia, anziché piangere qui con me. Così almeno la vedo di più, questo è il suo lavoro. Se avesse avuto un altro lavoro prima o poi sarebbe dovuta tornare. La vedo di più così. Non dite cattiverie per favore! Lei voleva tornare a casa, ho voluto io di no. Non è egoista”.

L’articolo proviene da BOLLICINE VIP.

Per vedere altri articoli cliccare nel link

Post correlati

Musica, ad agosto Collettivo Funk cala un poker d’assi

Mario Pugliese

CENERENTOLA 24: CIRO FLORIO ARRIVA SU REAL TIME PER REALIZZARE I DESIDERI DI BELLEZZA

Francesco Russo

Il LUNA PARK MENEGHINO apre le danze a Milano

Giulio Strocchi

Lascia un commento

Generated by Feedzy
WordPress Cookie Plugin by Real Cookie Banner