18.1 C
Ravenna
14 Agosto 2022
NewsNews MondoPress QuotidianoSocial

Il Covid blocca l’abbigliamento in Bangladesh

Il Covid blocca l’abbigliamento

In Bangladesh chiusura del settore tessile

In questi due anni si sa, il Covid non ha risparmiato nessuno, sia in fatto sociale che per quanto riguarda la nostra economia e la nostra moda, non solo a livello nazionale ma anche a livello internazionale, siamo in piena pandemia e stiamo ancora piangendo il tempo perso dietro a chiusure e restrizioni.

L’estate sembrava entrata in un’onda tranquilla grazie ai vaccini, ma anche questa è stato un monito breve, infatti si  è subito palesata la variante delta che ha nuovamente paralizzato tutti e nel lontano Bangladesh il 23 luglio è giunta la notizia di un nuovo lockdown  nazionale con ovviamente la chiusura di tutto, compresa l’industria tessile.

Una decisione difficile

Una decisione che ovviamente porta pesanti preoccupazioni per l’economia e non solo.

Il Bangladesh è infatti il secondo esportatore tessibile di abbigliamento subito dopo la Cina e proprio i mesi estivi sono i mesi più importanti per l’esportazione dell’abbigliamento e un nuovo lockdown ovviamente potrebbe portare al crollo e inoltre a tutta questa situazione va aggiunta la crisi del trasporto merci.

Gli esportatori inoltre non riceveranno più materie prime fino al mese inoltrato.

Il primo che potrebbe beneficiare di tutto questo sia in ambito del trasporto di merci che nell’esportazione è la Cina  come anche il Vietnam dove si concentra gran parte della produzione tessibile.

Ovviamente il Covid non risparmia proprio nessuno ed ha colpito anche l’Indonesia e anche molto critica è la situazione in Thailandia.

Per vedere altri articoli cliccare nel link

Post correlati

L’arte della bellezza a cura di Lorella Maselli

Giulio Strocchi

I consigli del Dott. Marco Citro per un buon sorriso

Giulio Strocchi

Ecco Scoby skin la bio pelle ecologica

Giulio Strocchi

Lascia un commento

WordPress Cookie Plugin by Real Cookie Banner