24.3 C
Ravenna
28 Maggio 2022
Interviste

Ed Music Recordings (Jaywork), per il 2022 grandi progetti hip hop e urban

Ed Music Recordings (Jaywork), per il 2022 grandi progetti hip hop e urban

Quella che state per leggere è la seconda parte di una lunga e densa intervista rilasciata da Angelo Ruggiero, in arte Egiuann, e Sergio Paolo Albano, in arte Daze, rapper / producer con ventennale esperienza nel mondo Hip Hop e Urban. Nel 2021 hanno fondato Ed Music Recordings, Sub-Label del gruppo Jaywork… e hanno già iniziato a far sentire belli forti tanti artisti e tante canzoni di qualità.

Come raccontereste la scena hip hop / urban italiana in questo momento? In che momento siamo?

La scena italiana è sempre in continua evoluzione, è questo è un bene. Siamo felici che nel nostro mondo musicale, pieno di contaminazioni, possano trovare spazio artisti sempre piu’ giovani, e allo stesso tempo vedere artisti raffermati e con decenni di carriera evolversi e ringiovanire il proprio stile adattandosi alle sonorità’ moderne. è un bel gioco! Il rovescio della medaglia forse è che viviamo in un periodo troppo social e troppo competitivo ad ogni livello e spesso il diventare virale o raggiungere subito numeri interessanti diventa il primario obiettivo a discapito della qualità’ della musica stessa.

Che rapporto avete con Jaywork Music Group?

Abbiamo avuto la fortuna di entrare nel gruppo grazie ad una ventennale amicizia con un grande professionista della musica dance: Luke DB e la voglia di Jaywork di espandere la proposta musicale su altri generi. Con Jaywork abbiamo instaurato subito un ottimo rapporto e intrapreso questa nuova sfida capendo che insieme possiamo fare una bella crescita.

Ci raccontate un po’ delle uscite più recenti e di quelle che avete in programma per questo inizio 2022?

Abbiamo iniziato con passo felpato, dando il massimo sulle produzioni e facendo uscire il massimo dagli artisti. La sola consapevolezza di essere distribuiti da un gruppo importante ha cambiato un po’ il nostro modo di lavorare, siamo piu’ selettivi e piu’ esigenti. Stiamo partecipando alla crescita artistica di molti rapper come Charlie Echo, Calico Jack e Emme-P, Epir e consolidando le collaborazioni con artisti già’ piu’ “navigati ” come Leti- Dafne, Febbo e Shakya. Infine stiamo ultimando altri progetti che ci vede coinvolti non solo come producer ma anche come rapper. Un 2022 ricchissimo di uscite.

Come raccontereste anche la vostra musica come producer / artisti?

Siamo diversi, a volte complementari, a volte distanti, ma entrambi con caratteristiche particolari. Cerchiamo ognuno di marcare il proprio stile, riconoscibile nelle produzioni e nelle rime. Con gli artisti, ci piace pensare di dover cucire un “vestito” musicale come uno stilista. Capire le idee e implementarle cercando di uscire con un suono definito e singolare.

Cosa state ascoltando di più in questo periodo?

Egiuann: Io ascolto davvero di tutto, ormai sono talmente calato nella parte che è difficile che ascolti musica senza esaminarla dal punto di vista tecnico, un po’ una malattia.. Ma è studio. Oltre alla scena americana e francese, che reputo sempre più avanti di noi sulla black music, ascolto molta musica etnica. Cerco sempre sonorità nuove, ultimamente mi appassiona l’afro e le sonorità indiane e in genere orientali.

Daze: ascolto tanto artisti della scena underground italiana, la drill e la trap.. Spesso tra tanti giovani covano dei talenti naturali e spesso portano novità’. Inoltre mi sto riappassionando alla musica dance anni 90 e non sono l’unico. Come avete notato già molti producer reinterpretano quelle sonorità e le rimodellano in beat rap moderni e assurdi. Per noi “anta” è un tuffo nel passato piacevolissimo.

C’è qualche giovane artista che Vi piace particolarmente tra quelli che si stanno affermando nello scenario pop urban hip hop italiano e/o internazionale?

A noi piace chi osa, chi sperimenta e chi porta novità. In campo internazionale impossibile non citare Kanye West e Post Malone ma ce ne sarebbero tanti altri. In italia Blanco, Madame sono le promesse per il futuro, mentre artisti come Marracash, Fabri Fibra, Salmo sono la garanzia che la scena italiana è sempre al top!

ED MUSIC RECORDINGS SUL SITO JAYWORK MUSIC GROUP

Per vedere altri articoli cliccare nel link

Post correlati

Intervista a Luke DB, tra Hollywood Milano, Jaywork Music Group, DBMAFIA… e tanta musica

Ltc

Mirko Alimenti e Max Crisafulli ci raccontano “I Can Go On”

Ltc

Intervista all’influencer e modella Indira Acosta Arismendi

Giulio Strocchi

Lascia un commento